Cinque giorni di spettacoli inediti, letture e talk in location suggestive, magici concerti al sorgere del sole.

La Riviera Romagnola torna a riempirsi di parole e musica con la sesta edizione di We Reading Festival. Il Festival rappresenta il momento centrale del network We Reading, progetto culturale unico nel suo genere diffuso in tutta Italia.

Il Festival avrà luogo nel bellissimo borgo di Santarcangelo di Romagna e vedrà tanti protagonisti del panorama culturale italiano reinventarsi per una sera, portando in scena testi e autori da loro scelti e amati.

Ospiti di questa edizione Pierluca Mariti @piuttosto_che, Eugenio In Via Di Gioia, Stefano Andreoli di Spinoza.it, Giuseppe Civati e Max Collini.

Ci sarà poi spazio anche per suggestivi momenti musicali con il live all’alba di Godblesscomputer e i concerti di Davide Amati, Sandri, Ono e Luca Bais e per un percorso off di talk su tematiche di attualità.

Tutte le serate sono a ingresso gratuito su prenotazione fino a esaurimento posti. I posti sono prenotabili dalle ore 14:30 di giovedì 11 agosto su www.wereading.it.

Le illustrazioni del festival sono curate da Alessia Panella @pun_ella.

IL PROGRAMMA

Mercoledì 17 agosto alle 21, nella splendida location dello Sferisterio, grande apertura con Pierluca Mariti, o meglio @Piuttosto_Che, influencer, astro nascente della comicità social, che racconterà qualcosa di sé con una serie di letture dal titolo Ho fatto il classico. Una lettura antologica, ironica e dissacrante, dei grandi classici sempre presenti nei programmi scolastici italiani in cui in molti potranno riconoscersi. A seguire, il live del cantautore romagnolo Davide Amati.

Giovedì 18 agosto alle 21 il palco ospiterà Eugenio Cesaro e Paolo di Gioia, membri dell’esplosiva band torinese Eugenio in Via di Gioia, che con l’ultimo disco “Amore e Rivoluzione” hanno approfondito tematiche legate all’ambiente e agli sviluppi sociali. Leggeranno La pianta del mondo di Stefano Mancuso, autore e accademico che approfondisce temi ambientali anche attraverso la neurobiologia vegetale. A seguire, il concerto del cantautore cesenate Michele Alessandri in arte Sandri.

Sempre nello Sferisterio di Santarcangelo di Romagna, venerdì 19 agosto alle 21 sarà protagonista Stefano Andreoli, fondatore della pagina satirica seguita da oltre un milione di appassionati Spinoza.it, autore per i più grandi comici italiani (da Roberto Benigni a Maurizio Crozza) e speaker radiofonico, che darà voce a Storia personale della risata, frammenti di umorismo raccolti in anni di assidua frequentazione del mondo della risata. A seguire, live reunion della band post punk romagnola Ono.

Allo Sferisterio alle 21 di sabato 20 agosto sul palco ci sarà un inedito duo: Max Collini, per anni voce narrante e autore dei testi degli Offlaga Disco Pax, che ha poi lavorato nel teatro e nella musica con artisti come Lo Stato Sociale e Massimo Zamboni (CCCP); e Giuseppe “Pippo” Civati, ex parlamentare e fondatore nel 2018 della casa editrice People. Insieme porteranno una lettura antologica dal titolo Rotolando (verso destra).  A seguire, il concerto del cantautore Luca Bais, fresco dell’esperienza allo Sziget Festival di Budapest.

Gran finale all’alba (ore 6:00) di domenica 21 agosto: la suggestiva Collina dei Cappuccini di Santarcangelo, con la sua splendida vista sulla riviera, accoglierà il live di Godblesscomputers, il progetto musicale di Lorenzo Nada che, ispirato da ritmiche e stilemi della musica black, avanza in territori elettronici mantenendo però fedele il groove e il calore originario del suo suono.

Il festival prevede anche un percorso off di talk su tematiche di attualità al Musas – Museo Storico Archeologico di Santarcangelo di Romagna.

Si comincia mercoledì 17 agosto alle 17 con La lotta di classe ai tempi dei social con Diletta Bellotti (attivista romana contro il caporalato) Serena Mazzini (attivista su temi di comunicazione e speaker radiofonica) e Vittorio Cateni (coordinatore nazionale di Potere al popolo).

Giovedì 18 agosto alle 17, protagonisti Giuditta Pini e il collettivo ambientalista Fridays For Future con l’incontro Dialoghi sul clima: dall’esigenza alla politica.

Venerdì 19 agosto alle 17 sarà la volta di un incontro aperto con i volontari di We Reading che racconteranno ai presenti il progetto.

Sabato 20 agosto alle 17 è la volta di Verba sana in corpore sano: come la liberazione sessuale passa attraverso linguaggio e immagini, con il collettivo street artist e attiviste bolognesi CHEAP e l’attivista transfemminista Dolores Privitera.

Nato come rete di volontari che organizzano spettacoli di lettura con ospiti inaspettati della propria città, We Reading si è nel tempo diffuso a Bologna, Milano, Torino, Roma e tante altre città, ma ogni estate raccoglie le sinergie del suo network nazionale per creare un’unica e ambiziosa rassegna che anima la Riviera, dove tutto è nato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...