“Lividi” è il nuovo singolo di Kate Klein. Un pezzo a cavallo tra il new punk e l’indiepop caratterizzato da un songwriting sarcastico che dipinge perfettamente la realtà distopica in cui ci troviamo.
Una vibe un po’ asettica e disillusa tipica di una generazione che da una parte lotta per un futuro e dall’altra non sa se questo effettivamente esiste.
Un brano che conferma l’attitudine unica di quest’artista. Canzoni facili e veloci, che sotto l’apparente leggerezza nascondono sarcasmo, ironia e una visione della realtà’ disillusa. Messaggi da ascoltare e in cui riflettersi.
Con il video del primo singolo, “Bullshit”,  pubblicato il 29 Aprile, Kate è stata nominata artista della settimana per MTV New Generation e a ridosso della pubblicazione del brano è stata intervistata da Skytg24 per la quale ha anche stilato una Playlist personale.
Già ospite degli Arcade Boyz sul loro canale Twitch tornerà nuovamente in broadcast con loro per la  promozione di “Lividi”.

Kate Klein dice di Lividi:
“L’ho scritta a Gennaio nel mezzo di una crisi esistenziale in un periodo in cui vivevo la mia vita al limite. Dopo aver tentato invano di annegare le mie emozioni nel Jack Daniel’s (a volte però bevevo quello alla mela perché’ mi dava meno la stecca) è arrivata Lividi, con la speranza che un dottore immaginario mi potesse salvare da questo mal di cuore e da questa realtà in cui non trovavo più una direzione.666 pronto sono il diavolo la prego dottore mi possa curare da questo mal di vivere un cerotto al cuore’… ecco io sono il diavolo, confuso dall’essere caduto in tentazione.
Sono lividi a cuore aperto che restano sulla pelle come punti di sutura. Sono brividi.…’’ la dualità contrastante del proibito fatto di sensi di colpa e brividi forti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...