UN SOLO CANTO è il nuovo video e singolo di CHIARA PATRONELLA, insieme a SILVIA GIROTTO. Un duetto profondo e intenso, un’emozione condivisa che si sviluppa in una melodia ricca di sentimento.

UN SOLO CANTO fa parte di POLIGONI IRREGOLARI, l’ultimo disco pubblicato da CHIARA PATRONELLA, album di grande forza e vitalità pubblicato a ottobre 2021.

“Nelle mie canzoni – racconta CHIARA PATRONELLA – parlo spesso di tematiche scomode; parlo di guerre, di fabbriche, di migrazioni. Ho sempre pensato fosse necessario parlare di qualcosa che, nel mio lavoro, ascolto spesso e per cui forse troppo spesso c’è poca attenzione, salvo per le docce mediatiche quando le situazioni diventano estreme. Raccontare è un dovere per quanto mi riguarda, proporre un punto di vista o uno spunto e basta, e come me molti altri musicisti fanno altrettanto.

In questo brano ho sentito l’esigenza di parlare anche d’amore; saranno i tempi ancora più bui, o sarà la primavera che arriva in clima di conflitti drammatici. Ho sentito la voglia di parlare di quel bene che non va necessariamente nominato, definito, etichettato. Amore come visione totale dell’altro, accoglienza. Come gesto puro e delicato di persone che si fanno casa. Quell’amore che mette in coda tutti i problemi di una vita, le battaglie interne o esterne, quell’amore che cerchiamo per sentirci vivi.

Mi piace pensare che quello che raccontiamo ai bambini possa avere la forza di cambiare le cose. Così come fa la semina, o le canzoni. Un solo canto per dire “io ti vedo, sono qua”. Un solo canto per starci vicini e cantarci addosso, mai come ora. Ringrazio Silvia Girotto per avermi prestato la sua voce e la sua bellezza per questo piccolo racconto. Così come ringrazio Annamaria Moro e Federico Torrisi per averci messo la loro musica, Francesco Fabiano per aver fatto ordine tra i miei suoni e Tomas Pasinetti per aver tradotto tutto in immagini.”

CHIARA PATRONELLA è una cantautrice e musicista pugliese. Laureata in Psicologia e in Didattica Musicale per le Disabilità, lavora come educatrice sociale, come insegnante di musica e come formatrice.

Si è specializzata all’estero e in Italia sulla didattica musicale, ha preso parte a progetti esteri sull’educazione, la disabilità e il disagio sociale. Attualmente è specializzanda in Musicoterapia.

Suona, canta e compone nel gruppo di musica popolare Almakàntica ed ha un progetto solista. Il suo primo album, COME LE RONDINI, presenta 13 brani-storie che raccontano di migrazioni, fabbriche di morte, sogni e folklore. Numerosi i musicisti che hanno suonato nel disco e numerosi i festival e le radio italiane e straniere che hanno ospitato il progetto.

PÈTALO A MARI, traccia del disco, è stata finalista a MUSICA CONTRO LE MAFIE e vincitrice del PREMIO OFFICINE BUONE, la rassegna musicale che porta la musica negli ospedali.

Si è esibita in molte rassegne importanti sul cantautorato, registrando molte date in tutta Italia. Ha poi suonato, con diverse formazioni e da sola, in Albania, Svizzera, Austria, Slovenia, Croazia, Scozia, Iraq.

Ha suonato per LIBERA CONTRO LE MAFIE, ancora per Officine Buone e il suo singolo PORCELLANA fa parte della compilation WAV UNPLUGGED, un collettivo di cantautrici impegnate nella lotta contro la violenza sulle donne.

Il 1° ottobre 2021 è uscito il suo secondo album, POLIGONI IRREGOLARI, anticipato dall’uscita dei singoli CULLANENIANINNANANNA, dall’omonimo POLIGONI IRREGOLARI e da NU VASO ‘N FRONTE.

PESCI, altro singolo del nuovo disco, è già stato finalista al premio VOCI PER LA LIBERTÀ 2019 di AMNESTY INTERNATIONAL ed è contenuto nella compilation 20 ARTISTI PER 22 EDIZIONI DI FESTIVAL, disco vincitore della TARGA TENCO come miglior album a progetto.

Anche il nuovo album ha visto la partecipazione di molti musicisti, alcuni dei quali hanno registrato direttamente dal Kurdistan iracheno, dove lei è impegnata in un progetto da quasi un anno.

Ha scritto e pubblicato due libri, TOAST e A TONALITÀ SCORDATE. Ha inoltre scritto, insieme all’illustratrice VALENTINA ISOLI, il libro illustrato E SE POI ARRIVO, che racconta la guerra ai più piccoli.

Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...