Pochi attimi definiscono la nostra vita dalla nascita in poi. Penso al primo tuffo in mare – afferma Daniele Gatti – alla prima ingiustizia, la prima caduta, al momento in cui decidiamo per cosa combattere, e a quando scopriamo dov’è la nostra luce. Un’ attimo che cambia tutto, che ti salva all’improvviso. ‘Vale’ (che poi sarebbe Valeria) mi ha salvato, mi ha dato una nuova prospettiva nei confronti della vita e mi ha insegnato ad apprezzare quelle cose che prima sembravano scontate. Come l’amore.”

Vale” racconta di come la persona che amiamo possa darci ossigeno. Nel video, come per antitesi, si immagina cosa significhi rischiare di perdere l’unica boccata d’aria in un mondo che ci soffoca. La momentanea incomunicabilità della coppia viene raccontata – citando Nolan – con i due protagonisti che sembrano andare in direzioni opposte, lasciandosi addosso un senso di solitudine tale da far sentire l’intero mondo andare all’indietro. Ma qual è la direzione giusta in realtà? Chi sta andando al contrario dei due? La verità è che l’allontanarsi è sempre reciproco, e ogni storia d’Amore viaggia in parallelismi che s’intrecciano e convivono. Da questa riflessione i due registi (Edoardo Tagliavini e Sandro Camerata) hanno interpretato il brano da due punti di vista differenti, come se dal testo stesso si sprigionassero due rappresentazioni per immagini opposte. Ma appunto, questo è l’Amore, questa è “Vale”: quell’attimo che ti fa tornare a respirare.

Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...