“Tu mi bruci (feat. Paolo Benvegnù)” è il titolo del nuovo singolo dei LEDA, in rotazione radiofonica da oggi, venerdì 24 giugno. Il brano è estratto dall’album “Marocco Speed”, uscito lo scorso aprile per Il Piccio Records e distribuito da Artist First.

Una stanza, un letto, una casa. Le parole di “Tu mi bruci” rimandano ad una relazione non più capace di essere tale, con un linguaggio più poetico che descrittivo. Musicalmente il brano gioca con vuoti e pieni ritmici, riff di chitarra elettrica che si intrecciano a parti di synth. 

Il nuovo singolo della formazione marchigiana si impreziosisce, inoltre, della voce e delle chitarre slide di Paolo Benvegnù.

«Tu mi bruci” nasce piano e voce – dichiara la band – in sala prove ha indossato una veste più completa, connessa ai nostri ascolti condivisi (come Balthazar, Sleaford Mods). Rispetto ai territori crepuscolari sui quali musicalmente ci muoviamo, la tessitura sonora è luminosa e dinamica, a contrasto con il testo che racconta una distanza e un’incapacità comunicativa».

 
Nel videoclip, girato dal regista Andrea Giancarli con la fotografia di Daniele Castelli, la pietra porosa, spaccata e tagliata pulsa viva e, bagnata dalla luce della fiamma intermittente, mette in scena un conflitto come molti. Le possenti pareti di travertino della “Cave Cavam” di Rosara (AP) sembrano contestualizzare i due protagonisti in un ambiente familiare, una enorme casa che li ingoia in una danza che diventa pericolosa. Le maschere di Giulia e Giacomo della Compagnia dei Folli celano due volti di carne che muta nascosta ma che ha bisogno di essere rivelata. Il video diventa l’espressione visiva di un progetto che indaga sugli elementi materici e simbolici del territorio: il travertino, che si sviluppa solo in particolari aree geologiche ricche di fiumi e il fuoco, tutt’ora al centro di importanti celebrazioni e riti di passaggio in ambito contadino. Il progetto è stato realizzato grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...