2020, Violence In The Veins/Teschio Dischi, sludge

TRACKLIST

  1. Honestly
  2. Curse
  3. Crawling
  4. Striving
  5. Empty Veins

Un’armata distruttiva in grado di sovrastare qualsiasi cosa

È carino quando un disco si presenta descrivendo la ferocia delle sue composizioni, perché pensi sempre che sì, sarà bello peso, ma mica ti aspetti una roba del genere!

“Honestly” si avvicina come una porta aperta con l’aldilà, quello brutto, dei dannati. Urla che arrivano confuse e pericolose. I ruggiti delle anime custodite in queste tracce ti aggrediscono dalla loro distanza.

Questo non è un disco! È un film horror che ti perseguita, non solo nell’ascolto, ma nella vita reale! Ti saprò dire tra qualche tempo come andrà.

Ah ok! Ci vogliono quei tre minuti e mezzo per dare voce all’ugola lacerata dell’indiavolato cantore di queste opere. Più che corde vocali, sembra che questi suoni escano tra il disco di un flessibile che gira e le scintille che a breve creeranno un’esplosione, al tuo interno ovviamente.

Basso e chitarre somigliano più a un’emicrania lancinante che a una canzone, eppure senti che questo forte mal di testa legato ai tuoi pensieri ha un filo logico e conduttore.

Un altro aspetto simpatico, è che questo si presenti come un EP, perché di fatto ha cinque tracce, che però durano come due dischi hardcore!

Tra un vortice e l’altro, sei talmente travolto dalle sassate del batterista che alterna ambiente pesissimo a blastbeat posseduti, che nemmeno ti accorgi del tempo che passa e dell’evolversi dei brani.

Se ascolti il disco e ti dico che sono cinque padovani, non mi credi, ne sono certo.

I Wojtek si sono rifatti all’orso soldato, ma questo quintetto è un esercito spietato di suono e rabbia, sprigionata senza alcun limite.

Se si dovessero presentare nel tuo locale e chiederti di farli suonare, credimi, non rifiutarti, non chiedere loro quanta gente ti portano: non li provocherei, perché se la loro musica esprime la tempra dei loro caratteri, sei in un mare di guai!

Ti ho raccontato quello che mi si è presentato davanti all’anima mentre ascoltavo Hymn For the Leftovers e ti ho messo in guardia: evitare di ascoltare un disco simile, se ami i generi dal peso di un carrarmato è da pazzi!

Questi hanno la mole di un’intera armata con tutto lo strascico che ne consegue!

Weight approved!

Io te lo dico: c’è anche il vinile, ma nel frattempo, se vuoi ti lascio il bandcamp: https://wojtek3522.bandcamp.com/album/hymn-for-the-leftovers

Contrassegnato da tag

Un pensiero riguardo “Hymn For the Leftovers – Wojtek

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...